Cosa si può fare a Efeso?

L’antica città di Efeso si trova proprio ai piedi del ritiro di Efeso.

Efeso era una città dell’Antica Grecia sulle coste ioniche, uno dei maggiori centri dell’antichità. Eretta nel 10. secolo a.C. sui resti dell’ex capitale Arzava, è da considerarsi tra le più grandi colonie ioniche dell’Anatolia.

Fiorente centro commerciale nel 129 a.C. cadde sotto il dominio romano.
La città doveva la sua grande fama anche alla presenza del tempio di Artemide (eretto attorno al 550 a. C) una delle sette meraviglie del mondo antico.
Tra i molti spettacolari edifici spiccano la biblioteca di Celso e l’imponente teatro in grado di ospitare sino a 25.000 spettatori.

Nel 263 la città venne distrutta dai Goti. Nonostante la ricostruzione l’importanza di Efeso come centro commerciale si ridusse anche perché il suo porto, sul fiume Küçükmenderes, lentamente si insabbiò. Nel 614 d.C. venne inoltre parzialmente distrutta da un terremoto.

L’anfiteatro di Efeso.

Si tratta del più spettacolare tra tutti gli edifici dell’antica città di Efeso. Appoggiato sul pendio del colle Panayir l’anfiteatro può essere facilmente scorto arrivando a Efeso da sud. L’impianto originale ellenistico risale al 3. Secolo a.C e venne edificato sotto il regno di Lisimaco. Ha subìto interventi successivi ad opera dei romani che lo ampliarono conferendogli la forma visibile ancora oggi.

Le rovine dell’antica Efeso valgono sempre una visita!

14th Nov 2018; Arne